Google si lancia nei viaggi on-line, protesta la concorrenza

Il settore vale 110 miliardi di dollari

Roma, 27 dic. (TMNews) – La nuova avventura di Google nei viaggi on-line non piace ai colossi del settore, che accusano il gruppo di abusare della sua posizione nella ricerca sul web per conquistare terreno in un settore che vale 110 miliardi di dollari. E’ quanto scrive oggi il Wall Street Journal, ricordando che Google ha lanciato questo mese il suo nuovo servizio di ricerca voli sul web, che compare prima dei principali intermediari di viaggio, quali Expedia, Orbitz Worldwide e Priceline.com.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi