‘Libero’ propone il referendum ‘Togliamo i soldi alla Rai’

L’idea di Belpietro, Storace plaude

Roma, 27 dic. (TMNews) – “Togliamo i soldi alla Rai”. Titola così oggi il quotidiano ‘Libero’ proponendo un referendum per abolire la legge che assegna a Viale Mazzini il servizio pubblico. La Rai, spiega il direttore Maurizio Belpietro, “è una società  per azioni di proprietà  pubblica che in forza di una legge del 1975 è delegata a svolgere un servizio pubblico per il quale poi lo Stato le riconosce una ricompensa che equivale esattamente a quanto lo Stato incassa dall’imposta sul possesso della tv. Ma se noi abolissimo i commi della legge del 1975 in cui si stabilisce che sia la Rai, o comunque un’azienda statale, a svolgere il servizio pubblico non ci sarebbe più ragione di versarle quanto raccolto con il canone”. L’idea di Belpietro piace al segretario della Destra, Francesco Storace: “E’ tutt’altro che peregrina. Può rappresentare l’arma che scardina un sistema che cancella ogni traccia di pluralismo. Il 4 febbraio, con la manifestazione di Roma, può essere una grande occasione per parlarne al nostro popolo e per cominciare a darsi da fare”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari