Cinema

27 dicembre 2011 | 14:01

Cinetel, calo degli incassi a Natale ma non dimezzamento

(AGI) – Napoli, 27 dic. – Calo si’ di presenze e incassi dei cinema a Natale, ma non dimezzamento rispetto l’anno scorso e soprattutto un fenomento legato anche al fatto che la Vigilia e’ caduta di sabato, giornata in genere piu’ favorevole alla presenza di spettatori. Cinetel, la societa’ di rilevazione dati dell’andamento del mercato di settore in Italia, ha diffuso con un comunicato con alcune precisazioni relative ai risultati del Natale. Mettendo a confronto i tre giorni clou delle feste, 24-25-26 dicembre, di quest’anno, con quelli dello scorso anno, si registra un incasso di 18,4 milioni di euro contro i 21,2 milioni del 2010, con un decremento del 13,08%. Analogo il confronto per biglietti venduti: 2,520 milioni nel 2011 contro 2,996 milioni dello scorso anno, pari a -15,01%. “Questo calo – sottolinea Cinetel – e’ una flessione non trascurabile, ma lontana da quel dimezzamento di spettatori che i primi commenti diffusi dalla stampa hanno ipotizzato ed e’ peraltro in linea con il momento generale di contrazione dei consumi. Occorre anche tener conto che si parla dei primi dati di rilevamento, suscettibili di integrazione nei prossimi giorni con recuperi nell’ordine del 2-3%. Le cifre riportate dalla stampa, che quantificano un dimezzamento delle frequenze al cinema si riferiscono ai tre giorni del week end, 23-24-25 dicembre di quest’anno confrontati con il 24-25-26 dicembre dell’anno scorso. Questo confronto non tiene conto del fatto che la vigilia di Natale, per definizione il giorno dell’anno di minor afflusso nelle sale, cadeva quest’anno di sabato, spezzando quindi la consueta evoluzione del week end, mentre l’anno scorso cadeva di venerdi’, con un minor impatto, quindi, sulla propensione al cinema. Peraltro il periodo considerato per il 2011 non contiene i dati relativi al 26 dicembre, giorno di maggiore incasso dell’anno insieme al 1° gennaio”.