Editoria: Radicali, valutare riviste corpi militari

(AGI) – Roma, 30 dic – “Visto l’ulteriore taglio ai fondi per l’editoria e tenendo anche in considerazione quando detto dal Presidente Monti ieri in conferenza stampa, per cui occorrera’ fare anche delle valutazioni in base ai prodotti editoriali, potrebbe essere auspicabile passare in rassegna tutte le pubblicazioni delle decine di corpi militari che mensilmente danno alla stampe bollettini in patinate quadricromie. Dai Carabinieri, che hanno addirittura un ente preposto, ai finanzieri, che andrebbero smilitarizzati, alla polizia di stato che ha copertine rigide fino ad arrivare alla guardia costiera e’ tutto un pubblicare bollettini che poco hanno a che vedere coll’informazione istituzionale (si contano anche recensioni di film, libri e spettacoli) e che sicuramente hanno costi di produzione e distribuzione. Alle interrogazioni parlamentari fatte non e’ mai stata data risposta. Nel 2012 torneremo all’attacco, nel frattempo, visto che oggi e’ stato assegnato alla Camera il “Milleproroghe”, ci premeva sollevare la questione pubblicamente”. Lo affermano i senatori radicali, Marco Perduca e Donatella Poretti.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi