Rai: in 10 anni bruciati 250 mln, pubblicita’ volata a Mediaset (Rep)


ROMA (MF-DJ)–La Rai ha perso tra il 2006 e il 2010 quasi 260 milioni di euro malgrado tagli decisi ai costi. Il bilancio 2011 andra’ in archivio in pareggio: ma la cura dimagrante non e’ ancora finita per viale Mazzini.

E’ quanto scrive oggi Repubblica spiegando che per far quadrare i conti quest’anno la Rai dovra’ trovare il modo di risparmiare altri 112 milioni di euro con interventi decisi. Nel 2000 le entrate pubblicitarie della tv pubblica erano pari al 60% di quelle di Mediaset, oggi siamo scesi al 40% con 250 milioni di spot andati in fumo dal 2006 al 2010. La Rai ha inoltre visto calare di molto la sua audience negli ultimi anni. E quasi un italiano su tre non paga il canone che e’ salito quest’anno a 112 euro.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi