CON TWITTER E’ PIU’ FACILE SEGUIRE EPIDEMIE

(AGI) – Washington, 11 gennaio – E’ possibile descrivere attraverso i social network l’evoluzione di una epidemia. In particolare e’ possibile farlo attraverso Twitter. Un gruppo di ricercatori americani e’ infatti riuscito a descrivere in maniera efficace l’evoluzione dell’epidemia di colera ad Haiti a seguito del terremoto attraverso il popolare social network. I risultati di questa ricerca sono stati pubblicati sulla rivista American Journal of Tropical Medicine and Hygiene, ed e’ stato realizzato da Rumi Chunara della Harvard Medical School. Il gruppo di ricerca ha dunque ricostruito i primi cento giorni di evoluzione dell’epidemia semplicemente analizzando i Twit che gli utenti caricavano sul network. I ricercatori hanno cosi’ verificato che i quasi 190.000 twit che parlavano dell’epidemia descrivevano in maniera aderente ai fatti riscontrati con altri metodi di ricerca, la propagazione della malattia all’interno della popolazione. “La tecnica che abbiamo sviluppato – dice Chunara – puo’ essere sviluppata e impiegata anche per seguire da vicino l’insorgenza di altre malattie in altre parti del mondo”. (AGI)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Le dirette video di Facebook disponibili a tutti gli utenti. In Italia le stanno già sperimentando

Per cercare di superare la crisi l’ad di Twitter licenzia quattro dirigenti