Editoria

12 gennaio 2012 | 10:51

EDITORIA: FERRERO, LIBERAZIONE NON RINUNCIA CONTRIBUTO STATALE

(ANSA) – ROMA, 11 GEN – “Il Prc non rinuncia per niente al contributo statale alla stampa, anzi stiamo discutendo con il governo per aumentarlo”: così Paolo Ferrero, segretario nazionale di Rifondazione comunista. “Questo – aggiunge – è l’unico modo per salvare Liberazione. Quanto alla possibilità  di fare i 250 numeri del giornale – e quindi di maturare i contributi minimi per accedere ai contributi statali – non c’é nei prossimi giorni alcun limite invalicabile”. “Noi non rinunciamo per nulla a richiedere i contributi statali e assicuro – dice ancora Ferrero – che se vi fossero le risorse non ci sarebbe nessun problema tecnico o organizzativo che impedirebbe la pubblicazione dei 250 numeri entro la fine dell’anno. A costo di fare uscire il giornale 7 giorni su 7. Il vincolo che abbiamo è solo quello economico. E’ evidente che il suicidio sarebbe dato dalla scelta di far uscire comunque il giornale cartaceo in questo periodo e in queste condizioni. Porterebbe nel giro di pochissimo tempo al fallimento certo di Liberazione. Questo perché – conclude Ferrero – i tagli hanno determinato un deficit strutturale enorme e anche l’assenza di liquidità ”. (ANSA).