Cinema

12 gennaio 2012 | 15:12

CINEMA: IL 2011 CHIUDE CON -8% PRESENZE E -10% INCASSI

(AGI) – Roma, 12 gen. – Chiude in negativo il 2011 del cinema, in Italia. Segna una diminuzione dell’8 per cento delle presenze e del 10 per cento degli incassi, “dati che riportano il gap tra i 110 milioni di spettatori Siae del 2011, contro i 120 dello scorso anno”, spiega Lionello Cerri, presidente Anec, associazione nazionale esercenti cinema. “Ma sono dati ‘di sistema’ – aggiunge – collegati all’attuale condizione di crisi economica. E’ infatti situazione comune in giro per il mondo, ad esclusione di Francia e Inghilterra”. Se il cinema italiano ha catalizzato la scelta degli spettatori (con quasi il 40 per cento del mercato), a registrare un calo e’ stato invece il cinema americano, “passato da una quota del 57 al 47 per cento”, continua Cerri che evidenzia come “la perdita di spettatori nel 2011 e’ quindi da ascriversi alle inferiori performance dei film statunitensi”. Fondamentale per gli addetti ai lavori, combattere la stagionalita’ italiana, “per tornare ad avere i 120 milioni staccati nel 2010 e puntare a crescere negli anni successivi, uscendo con buoni film per 11 mesi l’anno”, continua il presidente Anec. In tale prospettiva, si rende necessario “anche un intervento nelle sale,valorizzando l’esistente con nuove risorse, considerato il prosciugamento di quelle statali”, da destinare ad un ammodernamento tecnologico per il rafforzamento dell’offerta”. (AGI)