EDITORIA: ORFINI (PD), NUOVI CRITERI PER FAVORIRE PLURALITA’

(AGI) – Cagliari, 12 gen. – “Sull’editoria ci vogliono criteri nuovi ed una azione di moralizzazione che favorisca davvero il pluralismo e liberta’ di informazione. I contributi devono essere legati all’occupazione stabile”. Lo ha detto Matteo Orfini, della segreteria nazionale Pd, a Cagliari per partecipare ad un convegno sul lavoro e ad un incontro con i vertici dell’Ordine dei giornalisti e dell’Assostampa. “In questi anni gli imprenditori hanno interpretato male il passaggio al digitale terrestre – ha detto ancora – usando i canali nuovi per repliche ed un’offerta inadeguata alle esigenze, mentre ci voleva un progetto. Sono rimasti fermi alla vecchia idea che il valore arrivi dal contenitore e non dal contenuto”. Per questo, propone Ruffini, si puo’ pensare di favorire bandi e mettere a disposizione canali per chi produce contenuti. (AGI)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi