TV: DISTRETTO DI POLIZIA ADDIO, LA SERIE CHIUDE

(ANSA) – ROMA, 16 GEN – Chiude per sempre Distretto di polizia. Una delle serie più popolari della fiction italiana, anzi una di quelle che l’hanno resa, per la sua longevità  – 11 serie – quasi un’industria dopo anni di artigianato, si fermerà  qui, all’ultimo episodio andato in onda ieri su Canale 5 con appena 3 milioni 27 mila spettatori e l’11,13% di share. Il produttore della Taodue Pietro Valsecchi lo annuncia all’ANSA ringraziando il pubblico “per aver seguito con tanta passione ed entusiasmo la nostra serie per ben 11 anni. E’ stata una lunga, bellissima avventura, che ci ha regalato emozioni a non finire, che vi ha divertito e commosso in compagnia di tanti bravissimi attori. Come per tutte le cose belle però, anche per Distretto di Polizia è arrivato il momento di lasciare spazio a nuove e ancora più appassionanti serie tv targate Taodue e Canale5”. Valsecchi anticipa i prossimi appuntamenti di fiction, oltre a quello in onda del Tredicesimo apostolo che sta avendo importanti risultati d’ascolto: tra qualche settimana Raoul Bova affronterà  una nuova avventura nei panni del capitano Ultimo, mentre Giorgio Tirabassi e Fabrizio Bentivoglio sono insieme in Famiglia Italiana, una commedia familiare ambientata nel mondo della cucina, per finire con la nuova serie evento Il clan dei camorristi, interpretata da Stefano Accorsi. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi