Web: Osservatore Romano, attenti a Wikipedia. Conoscenza richiede fatica

(ASCA) Città  del Vaticano, 16 gen – ”Wikipedia e i traduttori automatici possono insomma essere davvero preziosi, ma a patto di conservare la capacità  critica e l’umiltà  (da humus, che in latino significa ‘terra’): qualita’ unite dal fatto di essere attente alla realtà . Senza illudersi che la conoscenza si possa raggiungere con poca fatica”: lo scrive oggi l’Osservatore Romano in un articolo firmato dal critico musicale Marcello Filotei e intitolato ”Le trappole nascoste nella rete”. Il giornale vaticano prende le mosse da due articoli sul traduttore automatico di Google e su Wikipedia pubblicati su Repubblica e Le Monde per avvertire che gli ‘strumenti eccezionali’ messi a disposizione della conoscenza dalla tecnologia contemporanea vanno usati ‘con grande attenzione e consapevolezza per esprimere a pieno il loro potenziale’. La settimana scorsa, la Sala Stampa vaticana ha diffuso accidentalmente delle biografie tratte da Wikipedia dei nuovi cardinali nominati da papa Benedetto XVI.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Le dirette video di Facebook disponibili a tutti gli utenti. In Italia le stanno già sperimentando

Per cercare di superare la crisi l’ad di Twitter licenzia quattro dirigenti