PAKISTAN: ASSASSINATO GIORNALISTA, LAVORAVA PER “VOICE OF AMERICA”

(AGI/AFP) – Peshawar (Pakistan), 17 gen. – Un giornalista pakistano che lavorava per il servizio in lingua pashtun della radio Voice of America e’ stato assassinato a colpi di arma da fuoco vicino a Peshawar, in Pakistan. Lo hanno reso noto fonti di polizia, secondo cui la vittima, Mukarram Khan Aatif di 43 anni, si trovava in una moschea a pregare quando e’ stato raggiunto alla testa dagli spari esplosi da due uomini in motocicletta, che sono poi fuggiti. Aatif e’ morto dopo il ricovero in ospedale. Teatro del delitto la citta’ di Shabqadar, una trentina di chilometri a nord di Peshawar, capitale della provincia del Khyber-Pakhtunkhwa, gia’ North West Frontier. Secondo Reporter senza Frontiere, nel 2011 il Pakistan e’ risultato il Paese piu’ letale al mondo per i giornalisti: almeno otto quelli uccisi per ragioni legate direttamente alla loro professione. (AGI)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari