Tv: Calabrò; conversione al digitale entro giugno, niente rinvii

ROMA (MF-DJ)–“La completa conversione alla televisione digitale deve avvenire entro la prima metà  di quest’anno e le frequenze del dividendo digitale già  aggiudicate e già pagate devono essere assegnate agli operatori mobili”. Lo ha detto il presidente dell’Autorità  per le Tlc, Corrado Calabrò. durante un’audizione alla Camera sulla rete di nuova generazione.
“Le richieste di rinvio che arrivano da più parti non possono essere assecondate”, ha poi puntualizzato. “Noi faremo la nostra parte approvando entro gennaio il piano delle frequenze per Abruzzo, Molise, Puglia, Calabria e Sicilia; dopodichè spetta alle istituzioni nazionali e locali far rispettare le leggi dello Stato e gli impegni presi”.
“Diamo un segnale concreto che il Far West dell’etere in questo Paese è finalmente finito. Diamo un segnale concreto di serietà  anche al settore televisivo, rilasciando dopo decenni di provvisorietà  i titoli autorizzativi definitivi. Siamo un segnale di serietà  presentandoci per la prima volta alla conferenza delle radiocomunicazioni – che avrà  luogo ai primi di febbraio a Ginevra – con idee chiare in linea con l’Europa”, ha concluso Calabrò.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci