INTERNET: MICHAEL MOORE OSCURA I SUOI SITI PER PROTESTA SOPA

ANSA) – ROMA, 18 GEN – Michael Moore, tra i registi americani più impegnati politicamente (é da mesi anche a fianco degli indignati di Occupy Wall Street) oscura per 24 ore i suoi siti MichaelMoore.com e Mikés High School Newspaper per protestare contro il Sopa (Stop Online Piracy Act), la legge antipirateria on line in discussione al Congresso americano. “Sono orgoglioso di essere in compagnia di Wikipedia, Reddit, Boing Boing e migliaia di siti web impegnati in questa azione di presa di coscienza del grande pericolo in corso per la libertà  di internet. Sappiamo – scrive Moore – che i Poteri vorrebbero uccidere il mondo del web così come noi lo conosciamo e lo amiamo. Sono sicuro che non è un caso che questi conti vengono fatti oggi dopo un anno in cui su internet é partita una vera e propria sommossa: hanno paura di questo potere e sono sicuro che essi rimpiangono il giorno che ci hanno permesso di parlare liberamente l’uno con l’altro”. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Le dirette video di Facebook disponibili a tutti gli utenti. In Italia le stanno già sperimentando

Per cercare di superare la crisi l’ad di Twitter licenzia quattro dirigenti