Tlc: Calabro’, replicare regole del rame pregiudicherebbe futuro fibra

(ASCA) – Roma, 18 gen – ”Non e’ un compito facile regolare qualcosa che ancora non c’e’, incidendo, attraverso la regolamentazione, sui profitti attesi e quindi sull’incentivo ad investire. Troppe regole ingessano un mercato che deve ancora svilupparsi, poche regole potrebbero favorire alcuni soggetti a scapito di altri”. Lo ha spiegato il presidente dell’Agcom, Corrado Calabro’, in un’auzione alla Commissione Trapsiorti della Camera, in merito alla regolamentazione dei servizi di accesso alle reti di nuova generazione. ”Di una cosa pero’ sono sicuro – ha sottolineato – replicare l’impianto delle regole del rame anche per la fibra significherebbe pregiudicarne il futuro perche’ in tal modo le nuove reti non si realizzerebbero mai”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci