Editoria

19 gennaio 2012 | 13:18

EDITORIA: ASR, CRISI ‘SOLE 24 ORE’ SCARICATA SU SETTORE PERIODICI

(AGI) – Roma, 19 gen. – “La crisi del Sole 24 Ore Spa ha indotto l’azienda a richiedere a tutte le redazioni giornalistiche del Gruppo (quotidiano, agenzia Radiocor, Radio 24, Guide, periodici di settore) l’utilizzo dei contratti di solidarieta’ difensivi per ridurre il costo del lavoro giornalistico. In questo contesto e’ inaccettabile che – su 440 giornalisti del Gruppo – il peso di gran lunga piu’ alto di questo sacrificio gravi sui 23 redattori dei periodici di settore con sede a Roma (Agrisole, Edilizia e Territorio, Sanita’, Scuola, Trasporti, questi ultimi due gia’ chiusi dal 1° gennaio su decisione dell’azienda), redattori che dal punto di vista retributivo si collocano ai livelli piu’ bassi”. Lo sottolinea l’Associazione Stampa Romana in una nota. “Questo e’ tanto piu’ inaccettabile – si legge nella nota – perche’ l’area periodici per oltre dieci anni ha prodotto utili e l’attuale fase di difficolta’, a partire dal 2009, e’ stata affrontata con colpevole ritardo in primo luogo dall’azienda. Nonostante la disponibilita’ delle rappresentanze sindacali, nella trattativa in corso da luglio, l’azienda ha mostrato totale indisponibilita’ a riconoscere le giuste istanze dei colleghi e ad aprire un confronto vero e senza pregiudiziali. L’assemblea delle redazioni dei periodici ha dichiarato lo stato di agitazione, dando mandato alle rappresentanze sindacali di mettere in atto immediate misure di protesta. Il coordinamento dei fiduciari e l’Associazione Stampa Romana ribadiscono la volonta’ di arrivare a un accordo purche’ equo e invitano l’azienda ad abbandonare l’atteggiamento di intransigenza che non consente la chiusura della trattativa”. (AGI)