Usa/ Kodak in bancarotta entra in amministrazione controllata

Dopo 131 anni getta la spugna il gigante della fotografia

New York, 19 gen. (TMNews) – Eastman Kodak è da questa mattina in amministrazione controllata. Il gigante della fotografia ha presentato intorno alla mezzanotte istanza di bancarotta in tribunale a New York. Dopo decenni di difficoltà  nel passare dalla pellicola al digitale Kodak ha così deciso di portare i libri in tribunale dooo 131 anni di storia. La società  in realtà  non è fallita ma entra in regime di amministrazione straordinaria per ristrutturarsi e tentare di riemergere sana, con un prestito di 950 milioni di dollari ottenuto da Citigroup per restare a gala durante la riorganizzazione. Kodak ha dichiarato nei documenti presentati in tribunale di avere 5,1 miliardi di dollari di attività  e 6,75 miliardi in debiti.  Non è chiaro quale sarà  il destino dei 19.000 dipendenti. La società  potrebbe licenziare migliaia di persone per tagliare i costi, oltre a cedere tutto o parte del portafoglio di brevetti che secondo gli analisti costituisce il vero patrimonio dell’azienda.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi