TLC

20 gennaio 2012 | 11:21

Vodafone: tribunale India ha competenza su disputa roaming 3G

NEW DELHI (MF-DJ)–Un tribunale indiano ha dichiarato di avere la competenza giurisdizionale di trattare il ricorso contro l’ordine del dipartimento di telecomunicazioni di vietare alle compagnie di telefonia mobile l’offerta di roaming di terza generazione gli uni nelle aree di servizio degli altri.
L’ordine e’ stato prorogato al 2 febbraio quando il Telecom Disputes Settlement & Appellate Tribunal (Tdsat) affrontera’ nuovamente il caso in udienza.
Smentendo le affermazioni del dipartimento di telecomunicazioni secondo le quali il Tdsat non avrebbe alcuna competenza giurisdizionale sulla questione, la corte dei giudici S.B. Sinha e P.K. Rastogi ha invitato le compagnie telefoniche a presentare al dipartimento i dettagli dei rispettivi accordi di roaming.
Le societa’ Bharti Airtel, Idea Cellular e la divisione locale di Vodafone Group hanno siglato a luglio degli accordi per offrire servizi di roaming 3G.
Bharti ha la banda larga 3G in 13 delle 22 aree di servizi telefonici dell’India mentre Idea ha accesso in 11 aree e Vodafone India in 9.
A fine dicembre il dipartimento telefonico ha richiesto alle societa’ di bloccare questi servizi di roaming dichiarando che stavano violando la normativa.
Bharti, Idea, e Vodafone India si sono successivamente rivolte al tribunale che ha sospeso il divieto.