Cina/ Studio: 2011, pubblicità  on line supera quella dei giornali

Fatturato su rete oltre 51,19 mld yuan contro 45,36 mld su stampa

Pechino, 21 gen. (TMNews) – Il giro d’affari della pubblicità  su internet per la prima volta nel 2011 ha superato quella dei giornali in Cina. Lo rivela uno studio della iResearch citato dal quotidiano ‘Global Times’. Il mercato della pubblicità  on line nella seconda economia mondiale ha fatturato oltre 51,19 miliardi di yuan (6,25 miliardi di euro) contro 45,36 miliardi di yaun della stampa. Secondo lo studio, le tre principali piattaforme per la pubblicità  on line in Cina sono il motore di ricerca Baidu, che domina il mercato cinese, i siti di commercio on line del gruppo Taobao e Google. Alla fine del 2011 gli internauti in Cina erano 513 milioni, in aumento di circa 56 milioni rispetto allo scorso anno.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari