INTERNET: FUTURISTA, MOBILITAZIONE CONTRO ‘EMENDAMENTO FAVA’

(AGI) – Roma, 21 gen. – “I giornali non ne parlano: benche’ l’approvazione dell’emendamento Fava sia avvenuta in Commissione politiche comunitarie ormai da due giorni, regna sovrano il silenzio. Come se in fondo non si potesse fare nulla, come se il web italiano fosse ormai rassegnato a un clima angusto e liberticida”. Con queste parole il futurista, webmagazine e settimanale di area finiana diretto da Filippo Rossi, propone la creazione di un “movimento anti-Fava” per combattere le norme restrittive nei confronti del web proposte dal deputato leghista e approvate in Commissione. Una protesta “necessaria per ripristinare un clima di serenita’ e per difendere la liberta’ di espressione in Rete”. “Le norme contenute nell’articolo 18 della legge comunitaria – spiega il futurista – impongono non solo uno stop al commercio elettronico, ma un vero e proprio impoverimento della Rete, annullando persino l’intervento dell’Autorita’ Giudiziaria nel caso di segnalazione da parte di un qualunque soggetto della presenza di contenuti illeciti. Insomma, peggio del SOPA”.  “Per questo – continua il magazine – e’ il momento di mobilitarci, come e’ avvenuto contro le due proposte americane, SOPA e PIPA. E bisogna farlo con ancor piu’ forza perche’ il crimine, l’assassinio doloso del web, avviene sotto i nostri occhi in una atmosfera ovattata e silente. In un paese dominato dal disincanto, abituato a fare spallucce”. (AGI)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Le dirette video di Facebook disponibili a tutti gli utenti. In Italia le stanno già sperimentando

Per cercare di superare la crisi l’ad di Twitter licenzia quattro dirigenti