INTERNET: RADICALI, SI’ A MOZIONE CONTRO POLIZIA PRIVATA SUL WEB

(AGI) – Roma,22 gen. – Il Comitato Nazionale di Radicali Italiani hanno approvato oggi una mozione che denuncia l’introduzione di un sistema di giustizia privato in Rete in seguito ad una proposta della Lega Nord. “L’approvazione dell’emendamento di Fava alla Legge Comunitaria 2011 – dichiarano Luca Nicotra, Segretario di Agora’ Digitale e Mario Staderini, Segretario di Radicali Italiani – consentira’ a multinazionali e monopolisti dell’informazione e dei contenuti italiani di mettere in piedi vere e proprie polizie del Web. Una SOPA italiana che avra’ l’effetto di incentivare la rimozione selvaggia dei contenuti di siti profit o non-profit come Wikipedia, Youtube, Google o Facebook”.  “Un emendamento incomprensibile – aggiungono i due esponenti radicali – considerando che nel 2002 fu proprio il Governo Berlusconi, sostenuto anche dalla Lega, ad imporre l’attuale linea che coniuga la giusta difesa del diritto d’autore con una impostazione garantista per gli utenti e i siti web. Una linea che Fava ora vuole cancellare”.  Nella mozione viene annunciato “un emendamento soppressivo che sara’ presentato domani da parte del deputato radicale Marco Beltrandi. Ci saranno poi pochi giorni per una mobilitazione che cerchera’ di ribaltare in Aula la decisione della commissione per le politiche dell’Unione Europea”.(AGI)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi