EDITORIA: CALABRO’, SU ITALIA MEGLIO LEGGERE STAMPA INGLESE

INFORMAZIONE ALL’ESTERA PIU’ PRECISA, QUI PAURA DEL TECNICISMO

(ANSA) – FIRENZE, 23 GEN – “A volte anche su questioni italiane, per avere un’informazione esatta e parametrata, preferisco leggere un giornale inglese”. Lo ha detto Corrado Calabrò, presidente dell’Autorità  garante per le comunicazioni, secondo cui “in Italia i mezzi di comunicazione di massa fanno un po’ toccata e fuga su certi temi fondamentali” come ad esempio la ricerca oncologica. Calabrò, che ha parlato a margine della serata di presentazione della Fondazione Cfo, che si occuperà  proprio della ricerca contro il cancro, ha affermato che i media italiani “non amano scendere nel dettaglio e approfondire, temendo di annoiare il lettore: in questo modo si crea un circolo vizioso, perché il lettore si disabitua alla precisione, all’esattezza dell’informazione, e così la stampa rifugge dallo scendere nel tecnicismo”. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari