RAI: CALABRO’, OK PROPOSTA GORI MA NON DIVIDERE AZIENDA

(ANSA) – FIRENZE, 23 GEN – La proposta di Giorgio Gori per dividere la Rai in una parte finanziata dal canone e in una finanziata dalla raccolta pubblicitaria “può essere” utile per rafforzare il servizio pubblico: lo ha detto Corrado Calabrò, presidente dell’Autorità  garante per le comunicazioni, a margine della serata di presentazione della Fondazione Cfo a Firenze. “In passato è stata anche una mia proposta – ha aggiunto – ma oggi non so se convenga dividerla in due”. Secondo Calabrò, “quello che conta è che la governance della Rai non sia in mano ai partiti. Ho proposto un amministratore unico e un azionariato pubblico, ma non del ministero dell’economia, in modo che la gestione sia manageriale. Sì alla suddivisione di compiti, ma forse con una unità  di organismo, per non indebolirla”. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi