Nokia: De’ Longhi SpA rileva stabilimento produttivo in Romania

Nokia Corporation, leader globale nella comunicazione mobile, e De’ Longhi S.p.A., leader nel settore del piccolo elettrodomestico, hanno annunciato in data odierna di aver raggiunto un accordo per l’acquisizione da parte di De’ Longhi di uno stabilimento produttivo di Nokia situato in Cluj, Romania, condizionatamente all’ottenimento delle necessarie approvazioni da parte delle autorita’ locali.
Le parti hanno concordato di mantenere riservati i termini della transazione, che sara’ finalizzata durante il primo trimestre 2012. De’ Longhi intende integrare lo stabilimento nella sua strategia di sviluppo, con l’obiettivo di fornire supporto alla sua presenza internazionale, in forte crescita, e di diversificare la sua piattaforma industriale, cosi’ da riequilibrare in parte la struttura produttiva tra Far East – oggi prevalente – ed Europa, dove De’ Longhi e’ presente con uno stabilimento in Italia.
Successivamente all’annuncio dello scorso settembre 2011 di voler terminare la produzione a Cluj per concentrarla in localita’ piu’ prossime ai fornitori e ai mercati chiave, Nokia si e’ attivata nel ricercare potenziali acquirenti per l’impianto, in stretta consultazione con le competenti autorita’ Rumene.
Robert Andersson, senior vice president di Nokia, che ha condotto i negoziati, ha affermato: “Per Nokia era determinante trovare un investitore con chiari piani di sviluppo e che si impegnasse nella creazione di nuovi posti di lavoro nell’immediato futuro. De’ Longhi si e’ dimostrato il candidato ideale da entrambi i punti di vista ed e’ stato per noi un piacere riuscire ad assicurare il futuro dell’impianto in tempi cosi’ rapidi”.
A partire dal fermo produttivo di Cluj nel novembre 2011, Nokia ha continuato a fornire supporto ai dipendenti interessati con svariate iniziative, dall’ assistenza di tipo finanziario nonche’ di riqualificazione professionale alla ricerca di nuove opportunita’ di lavoro.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi