Cinema: muore dopo essere stato investito regista Theo Anghelopoulos

(ASCA-AFP) – Atene, 25 gen – E’ morto ieri sera ad Atene all’eta’ di 76 anni, per le conseguenze di un incidente stradale, Theodoros Anghelopoulos, il piu’ importante regista greco contemporaneo, protagonista a partire dalla fine degli anni sessanta del nuovo cinema greco tornato alla ribalta internazionale dopo la dittatura dei colonnelli. Investito da una motocicletta nei pressi del porto della capitale, Anghelopoulos e’ deceduto poche ore dopo il ricovero in ospedale per le ferite riportate. Vinse la Palma d’Oro al Festival di Cannes nel 1998 per ‘L’eternita’ e’ un giorno’, ma i suoi lavori piu’ rappresentativi sono quelli degli anni ’70, a cominciare da ‘La recita’ (1975), saga epica che, attraverso il lavoro di una compagnia teatrale girovaga, riassume un quindicennio di storia greca del secondo dopoguerra. ”Perdiamo uno dei piu’ importanti creatori della settima arte e un ambasciatore della cultura greca nel mondo. In questo caso, la parola ‘insostituibile’ e’ l’unica che si puo’ usare”, ha commentato il ministro della Cultura greca Pavlos Geroulanos.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi