TV: PELUFFO (PD), GOVERNO RACCOLGA APPELLO PARENZO

(ANSA) – ROMA, 26 GEN – “Il governo raccolga l’accorato appello lanciato oggi dall’editore di Telelombardia, Sandro Parenzo: la frequenza su cui trasmette sarà  espropriata e ceduta agli operatori di telefonia mobile, se non saranno rivisti gli ingiusti criteri di rimborso, che prevedono identico indennizzo a emittenti infinitamente piccole e vere e proprie imprese televisive, Telelombardia sarà  messa in ginocchio”. Così il deputato milanese del Pd, Vinicio Peluffo, membro delle commissioni Vigilanza Rai e Attività  produttive e firmatario di un’interrogazione in merito al ministro dello Sviluppo economico, Corrado Passera, interviene a commentare l’appello lanciato da Sandro Parenzo da una pagina a pagamento del Corriere della Sera. “Il governo – continua Peluffo – non può non tener conto del ruolo sociale ed economico svolto dall’emittente: produce informazione in diretta per tutta la giornata e, prima tra le tv locali con l’80% di audience regionale, è una realtà  industriale affermata e consolidata con 36 milioni di investimenti nel corso degli anni, che dà  lavoro a 135 dipendenti a tempo indeterminato e a un centinaio di collaboratori. Il governo – conclude il deputato – non si sottragga alla questione di principio, oltre che di sostanza, sollevata da Parenzo, ossia: come è possibile trattare alla pari in termini di indennizzo chi alla pari non è?”. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci