Comunicazione, Editoria

27 gennaio 2012 | 11:24

NAPOLITANO: CAVALLARI ESEMPIO LUMINOSO DI GIORNALISMO

(AGI) – Roma, 26 gen. – Alberto Cavallari era un vero esempio di giornalista, e lo dimostro’ alla direzione del Corriere della Sera dopo il caso P2. Lo afferma il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano in un messaggio ai partecipanti alla presentazione di una raccolta di scritti di Cavallari, “La forza di Sisifo”, (Aragno Editore) a cura di Marzio Breda. Presenti all’incontro, insieme al curatore dell’opera, il direttore del Corriere della Sera Ferruccio de Bortoli, e gli scrittori Claudio Magris e Corrado Stajano. “Nell’impossibilita’ di accogliere il gradito invito all’incontro dedicato alla figura di Alberto Cavallari, desidero idealmente unirmi a quanti in questo giorno rendono omaggio al suo lungo impegno giornalistico, ben testimoniato dalla ricca antologia di cronache, inchieste, reportage e commenti a cui la vostra riflessione fa riferimento. Gia’ il titolo del volume pubblicato a 14 anni dalla scomparsa, “La forza di Sisifo”, da’ conto del complesso e faticoso tragitto affrontato, soprattutto nel momento in cui si impegno’, spinto da Sandro Pertini che in lui scorgeva un altro “galantuomo”, nella difesa della “trincea di via Solferino”, scrive il Capo dello Stato, “Fu quella un’ardua prova affrontata con coraggio – come ben ricordo personalmente – da Cavallari alla guida di un giornale la cui autorevolezza era stata colpita dallo scandalo della P2 e il cui futuro era condizionato da pesanti difficolta’ economiche. Quell’impegno resta ancor oggi un luminoso esempio”. (AGI)