TV: GENTILONI, NON PRIVARE EMITTENZA LOCALE DI CAPACITA’ TRASMISSIVA

(AGI) – Torino, 28 gen. – Per affrontare il problema della crisi che colpisce molte emittenti locali “Il primo modo e’ non privare l’emittenza locale della sua risorsa principale, cioe’ la capacita’ trasmissiva e quindi, nell’evoluzione dall’analogico al digitale, consentire all’informazione sul territorio di sopravvivere”. Lo ha detto Paolo Gentiloni, membro della Commissione vigilanza Rai, oggi a Torino in occasione del convegno “Il futuro della Rai e i problemi dell’editoria locale. Lo stato dell’informazione in Piemonte e i rischi del pluralismo”, organizzato dal Pd Piemonte. ” In secondo luogo – ha aggiunto Gentiloni – andrebbe stabilizzato il contributo pubblico all’emittenza locale. Non e’ una regalia, ma e’ il contributo ad una attivita’ di servizio che svolge l’emittenza locale, che io rivendico essere stato portato ai suoi massimi storici dal governo Prodi, e che negli ultimi anni e’ molto calato. Il contributo non puo’ essere soggetto all’andamento ciclico dei rapporti con un governo”.(AGI)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi