Rai: Zavoli, contrasti non giovano a rilancio azienda

ROMA (MF-DJ)–“La Rai si avvia probabilmente verso una riforma della sua governance. Non sappiamo in quali modi e in quali tempi ma certo e’ che contrapposizioni e contrasti non sono il miglior viatico per la ricerca di soluzioni che consentano maggiore autonomia nelle decisioni e un rilancio della Rai”. Cosi’ il presidente della Commissione di Vigilanza Rai, Sergio Zavoli, commenta la polemica scatenata dalla proposta del d.g., Lorenza Lei, di prorogare Alberto Maccari nella direzione del Tg1, in vista del CdA di domani.
Per Zavoli, “la politica e l’istituzione Parlamento possono esercitare una loro competenza sull’azienda per difendere, sviluppare e migliorare la funzione di servizio pubblico come segnale e interprete dell’evoluzione civile e democratica del Paese”.
“Se vogliamo contribuire a questo obiettivo – suggerisce Zavoli – dobbiamo evitare che la Rai si trasformi periodicamente in un campo di battaglia per incontri e scontri tra fazioni politiche e favorire invece la sua autonoma capacita’ di elaborare linee operativa, decidendo secondo esigenze di sana gestione e criteri di chiare e convenute capacita’ professionali”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi