Televisione

30 gennaio 2012 | 17:16

RAI: DG LEI, SCELTA MACCARI SEGNO RISPETTO PER ATTUALE E NUOVO CDA

(AGI) – Roma, 30 gen. – Aver proposto Alberto Maccari come direttore del Tg1 dev’essere interpretato come un segno di “rispetto istituzionale” verso l’attuale Cda Rai e verso quello che gli subentrera’. Lo ha detto il direttore generale della Rai Lorenza Lei in commissione di Vigilanza, spiegando che questo e’ stato l’elemento di partenza per procedere poi in una proposta di ‘allungamento’ del contratto di Maccari con la Rai fino al prossimo 31 dicembre ma con l’assoluta novita’ della possibilita’ di recesso senza che l’azienda debba pagare penali o oneri aggiuntivi. Clausola che Maccari ha accettato, e tocchera’ domani al Cda di viale Mazzini dire di si’ o di no a questa soluzione. Sottolineare che la soluzione Maccari e’ innanzitutto un atto di rispetto istituzionale verso l’attuale organo di gestione e anche verso il futuro – cosi’ da non farlo trovare con una soluzione vincolante a proposito della direzione della testata ammiraglia – e’ stata una premessa cui la Lei non ha inteso rinunciare per affrontare questo delicato argomento in Vigilanza; rilevando anche che “questo elemento, consentitemi di sottolinearlo, non ha precedenti in Rai ed a mio avviso risulta rispettoso delle volonta’ del Consiglio di amministrazione attuale e del nuovo”. Al contrario, “non sarebbe stato rispettoso (e forse praticabile) esporre la professionalita’ di autorevoli candidature esterne (anche rispetto ai loro attuali editori) a 48 ore di polemica sui giornali come candidato senza poter garantire loro la certezza di ottenere un ampio consenso consiliare”. Poi – se proprio devono esserci – “ben vengano le critiche se mosse su un terreno condiviso e nelle opportune sedi e non certo all’esterno dove il dibattito risente della polemica politica, anch’essa legittima ma che non mi condiziona”, ha aggiunto. (AGI)