AGIAFRO: CAMERUN, PIU’ POTERI A CONSIGLIO COMUNICAZIONE

Yaounde’ – Da semplice organo consultivo, il Consiglio nazionale della comunicazione del Camerun e’ stato ‘promosso’ a ente regolatore del settore. Lo stabilisce un decreto emanato dal presidente della Repubblica, Paul Biya. In base alla nuova normativa, l’organismo in questione avra’ il potere di emettere “avvertimenti” o “sanzioni motivate” nei confronti di operatori pubblici e privati, oltre che di professionisti del settore della comunicazione sociale. Le sanzioni vanno dalla sospensione temporanea delle attivita’ per un periodo non superiore ai sei mesi fino all’interdizione definitiva. Secondo le nuove direttive, il Consiglio ha anche competenza per dare un parere sulle “richieste di licenze per la creazione e la gestione delle imprese private di comunicazione audiovisiva e sui rapporti del governo sull’assegnazione delle frequenze”. (AGIAFRO) .

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi