Editoria

31 gennaio 2012 | 10:39

Rai: Usigrai, se Cda procede a nomina su Tg1 sarebbe violazione regole

(ASCA) – Roma, 30 gen – ”Come puo’ il CdA procedere sul Tg1 anche dopo le chiare, condivisibili e pesantissime parole del presidente della Commissione di Vigilanza Sergio Zavoli (che l’Usigrai ringrazia e sostiene)? A questo punto procedere domani avrebbe il sapore di un golpe”. Lo afferma Carlo Verna, segretario di Usigrai, il sindacato dei giornalisti Rai. ”C’e’ un ulteriore aspetto che inquieta i colleghi sulla soluzione da fine impero che si prospetta per il Tg1 sulla base della proposta formulata dal direttore generale. Riguarda la delibera -aggiunge Verna- che lo stesso Cda assunse sui pensionati, negando la possibilita’ di prosecuzione del rapporto. La proposta per Maccari di Lorenza Lei ne prevede un’espressa deroga? Con quali motivazioni? E in quale modo giustificando la prosecuzione di un rapporto chiuso sulla base di un fatto anagrafico certo, senza una contestuale ricollocazione dei giornalisti con qualifiche apicali privi di incarico?”. ”Questa violazione delle regole, insieme al preannunciato voto a maggioranza con il si’ decisivo di un parlamentare, sarebbe l’ennesima prova che l’interesse aziendale viene piegato ad interessi di parte” conclude Verna.