RAI: VITA, UNA LEI ARROCCATA AFFOSSA IL SERVIZIO PUBBLICO

(ASCA) – Roma, 30 gen – ”Unica nota lieta: la Lei ha ammesso che il Tg del Lazio e’ fazioso e lo ha detto pubblicamente due volte. Questo nel corso dell’audizione presso la Commissione di Vigilanza della Rai”. Lo afferma il senatore Pd Vincenzo Vita della commissione di Vigilanza Rai. ”Ovviamente -prosegue Vita- ci attendiamo che dopo simili affermazioni qualcosa accada nella testata. Purtroppo, invece, e’ stata confermata la chiusura di molti uffici di corrispondenza dell’ Azienda all’estero, ma non puo’ finire cosi’ chiederemo un ulteriore approfondimento”. ”Buio pesto anche per Tg1 e TgR. L’interim di entrambi gli incarichi, infatti, fu affidato ‘temporaneamente’ ad un navigato professionista che, pero’, dal 5 gennaio scorso, ha raggiunto l’eta’ della pensione. Cosi’ si uccide il servizio pubblico. E’ una tendenza negativa -sostiene Vita- che solo una direzione delle testate forte, autorevole e indipendente puo’ invertire. E cio’ deve avvenire il prima possibile”. ”Per questo -conclude Vita- e’ grave e inquietante l’arroccamento di Lorenza Lei, che vorrebbe prorogare, prorogare … Se domani non ci fosse una novita’ sostanziosa dovremmo prendere atto che anche questo ciclo di direzione generale si e’ concluso”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi