Pubblicità , Televisione

31 gennaio 2012 | 12:53

SANREMO: “TANTE STORIE, UNA STORIA” PER ENI AL FESTIVAL

(AGI) – Roma, 31 gen. – Per il secondo anno consecutivo Eni, sponsor del Festival di Sanremo, affida alle telepromozioni condotte da Gianni Morandi il compito di narrare il proprio mondo declinandolo nelle cinque serate della kermesse canora con l’innovativa formula dello storytelling accompagnata da animazioni digitali e grafica 3D. Sulla scia del successo ottenuto lo scorso anno, anche in questa edizione – informa una nota della societa’ – gli spettatori vengono accompagnati in un viaggio colorato e dinamico alla scoperta delle storie ispirate alla realta’ dell’azienda, con protagonisti uomini e donne che, con passione per le sfide, il miglioramento continuo e l’eccellenza, attribuiscono un valore fondamentale alla persona, all’ambiente e all’integrita’, lavorando a stretto contatto con il consumatore finale e creando i presupposti della fiducia. La scelta di Eni di affidare agli Hello, Savants! giovani talenti, italiani di nascita ma olandesi d’adozione, e a Ilaria Bernardini giovane scrittrice di cinema e tv e presentatrice televisiva, l’interpretazione delle telepromozioni del Festival, rientra nella strategia di comunicazione, varata due anni fa e consolidata con una fucina creativa di oltre duecento giovani talenti da tutti i continenti e rappresentanti le piu’ diverse discipline artistiche. Uno di loro nella scorsa edizione ha vinto Sanremo Giovani: Raphael Gualazzi, autore nel 2010, quando era ancora sconosciuto al grande pubblico, della cover di Don’t Stop, colonna sonora delle campagne pubblicitarie Eni. Hello, Savants! e’ un collettivo di sette artisti emergenti con competenze interdisciplinari e sperimentali dall’illustrazione, all’animazione e alla digitalizzazione 3D. Il coraggio di tentare, poco piu’ che ventenni, strade nuove all’estero, li ha premiati e tornano in Italia per le telepromozioni Eni al Festival di Sanremo, con le loro esplosioni di colori e un’animazione ben oltre il semplice background, in dialogo di forme e movimento con il conduttore. Il supporto che illustra non e’ didascalico e crea un universo intorno alle parole. Le telepromozioni si trasformano in un racconto fantastico che rinnova il linguaggio pubblicitario con uno stile capace di coniugare, nell’energia speciale della creativita’ giovane, le piu’ avanzate tecnologie digitali con il fascino sempre immutato degli acquarelli. (AGI)