Cinema

31 gennaio 2012 | 14:20

CINEMA: ELIO E ‘MUPPETHON’ PER IL RITORNO DEI MUPPET

IN SALE ITALIANE DAL 3 FEBBRAIO. MISS PIGGY RISPONDE A POLEMICHE

(di Francesca Pierleoni) (ANSA) – ROMA, 31 GEN – Kermit, Fozzie, Animal, Beaker & company che rapiscono Elio, per poi convincerlo a cantare tutti insieme una nuova versione della sigla cult d’apertura del Muppet show. E’ la storia suddivisa nei video virali, diffusi nei giorni scorsi su internet per il lancio italiano de ‘I Muppet’ di James Bobin, la commedia/musical con Jason Segel e Amy Adams, in uscita in Italia il 3 febbraio distribuita da Disney. Il film, costato circa 45 milioni dollari, con incassi, finora, tra Usa e resto del mondo, sopra 100 milioni, riporta sul grande schermo, a 11 anni dall’ultima avventura cinematografica, i pupazzi creati dal geniale Jim Henson, diventati idoli, nelle varie versioni, di almeno tre generazioni di bambini (e non solo). Un ritorno che ha ricevuto anche una nomination all’Oscar, per una delle canzoni originali, ‘Man Or Muppet’. Proprio due delle star del film, Kermit e Miss Piggy, hanno risposto qualche giorno fa nella conferenza stampa londinese, alla buffa polemica, nata negli Usa, su Fox news, dove hanno accusato I Muppet di fare un lavaggio del cervello anticapitalista ai bambini solo perché nella storia il ‘cattivo’ è un petroliere. “E’ un’accusa ridicola – ha commentato ironica la maialina in un video cliccatissimo sul web – un po’ come accusare Fox News di essere una fonte di notizie”. In Italia, l’uscita della pellicola è stata associata al ‘Muppethon’, un’iniziativa benefica che prevede un contributo sugli incassi dedicato alla ricerca in favore delle malattie rare dell’infanzia. “Rifare il jingle dei Muppet non è da tutti, sono onorato – ha spiegato Elio, special guest star per la promozione italiana del film -. Quando mi sono rivisto mi sono addirittura commosso. Poi io ambisco a diventare uno dei Muppet”. Il musicista e giudice di X factor per i Muppet canta e recita nelle clip su internet ma “purtroppo non nel film. Al mio posto c’é Jack Black (protagonista come altre star, di un cameo, ndr). Lui parla in inglese e per questo è più figo. Ma io canto meglio”. Da fan delle marionette di Henson, Elio ha amato il nuovo film: “E’ bellissimo ricco di umorismo. I Muppet sono un classico nel senso buono. Un prodotto di altissimo livello, con un umorismo brillante, mai scontato”. La promozione viaggia anche con app e giochi multimediali e la chance di mettere online la propria performance, insieme a quelle di vari personaggi famosi, in uno dei tormentoni dei Muppet, ‘Mahna Mahna’. Proprio rispettare lo spirito originario dei Muppet è stata la filosofia del nuovo film, che ha avuto fra i suoi motori il protagonista, cosceneggiatore e produttore esecutivo Jason Segel, star in ascesa della comicità  Usa, appassionato fin da bambino dei pupazzi di Henson. “La comicità  moderna spesso punta a divertire prendendo in giro gli altri – spiega nelle note di produzione l’attore -. I Muppet non prendono mai in giro nessuno. Sono sempre buoni, gentili e cercano solo di migliorare il mondo”. Nella trama il nuovo Muppet Walter, insieme a suo fratello Gary (Segel) e la sua ragazza Mary (Amy Adams), per salvare lo storico Muppet Theater, dalle mire del petroliere Tex Richman (Chris Cooper), ansioso di trivellare il terreno ricco di oro nero, decidono di organizzare il più grande telethon di Muppet della storia. Riuniscono così Kermit a decine di suoi vecchi compagni d’avventura che hanno preso strade diverse. Da Miss Piggy, diventata esperta in taglie forti per Vogue Paris a Gonzo, magnate dell’idraulica. Il successo della pellicola apre la strada a un sequel ma Segel resta prudente: “Sarebbe fantastico ma per ora non ci penso – ha detto nelle interviste -Il mio obiettivo era rivedere i Muppet come me li ricordavo”.(ANSA)