Televisione

31 gennaio 2012 | 14:39

RAI: MAURO MASI, MI SONO RIFIUTATO DI SVENDERLA A SKY

(AGI) – Roma, 31 gen. – “Ci fu una trattativa con Sky. Offrirono 50 milioni di euro l’anno per sette anni, in totale 350 milioni di euro, per comprare la Rai. Sono stato accusato di aver fatto saltare la trattativa: in realta’ mi sono rifiutato di svendere l’azienda a Rupert Murdoch”. Mauro Masi, ex direttore generale dell’azienda di viale Mazzini, racconta la sua verita’ su quella vicenda della trattativa di rinnovo con Sky naufragata. In un’intervista al settimanale ‘Chi’, in edicola domani, Masi anticipa alcuni temi del libro sui suoi 800 giorni alla guida della tv pubblica. “Faccio nomi e cognomi di chi mi ha remato contro, con tanto di prove. Il mio sogno (o la mia velleita’) – dice l’ex dg – era di garantire il pluralismo facendo rispettare a tutti le stesse regole. Volevo garantire la liberta’ d’informazione. Nel libro racconto del ‘sistema Rai’, di chi mi chiamava ‘dittatore’ o ‘censore’, di Michele Santoro”. E a proposito di Santoro, Masi riconosce che “l’unica cosa che non rifarei e’ la telefonata in diretta ad ‘Annozero’ del 27 gennaio 2011. In questo caso ho commesso un errore tecnico, perche’ chi sta in video vince sempre rispetto a chi sta in collegamento”. E conclude dicendo “ho dedicato il mio libro semplicemente alla verita’”. (AGI)