Anna Martina internazionale

Anna Martina lascia la direzione cultura, comunicazione e promozione della città  di Torino, per andare a dirigere la nuova struttura per le attività  internazionali voluta dal sindaco Piero Fassino. Martina si occuperà  anche della gioventù, un’altra delega che – come quella alle attività  internazionali – in precedenza faceva capo a Fassino, a cui Martina nel nuovo incarico risponde direttamente. È una delle novità  più rilevanti della riorganizzazione delle direzioni comunali decisa dal sindaco, in carica dallo scorso maggio, per dare un nuovo impulso alle attività  del Comune.
Le relazioni internazionali sono da sempre un pallino di Fassino: negli anni Novanta è stato sottosegretario agli Esteri e ministro del Commercio estero; inoltre, tra il 2008 e il 2009, è stato ministro degli Esteri del ‘governo ombra’ del Partito democratico. Per una città  come Torino mantenere buoni rapporti con gli altri Paesi non è solo una questione di immagine e di prestigio ma risponde all’esigenza di promuovere le eccellenze del territorio, sia culturali che produttive. Iniziative che richiedono una diplomazia che sappia fare il suo mestiere. Il sindaco ha trovato una sponda alla Farnesina: grazie a un accordo siglato con il ministero degli Esteri, la nuova direzione guidata da Anna Martina si avvarrà  della competenza di un consigliere diplomatico, Francesco Giordana, che terrà  i rapporti con ambasciate e consolati. È la prima volta che un comune italiano si dota di una struttura del genere; l’esperienza è seguita quindi con interesse dalle altre città .
Anna Martina porta nella nuova struttura i suoi collaboratori alla direzione marketing e territorio.   Alla direzione cultura, turismo e servizi educativi è stato nominato Aldo Garbarini, già  direttore dei servizi educativi. A differenza di Martina che ha una formazione umanistica, Garbarini è un amministrativo; l’assessore Maurizio Braccialarghe (che è anche responsabile della sede Rai di Torino) vuole infatti seguire di persona la partita dal punto di vista culturale.

L’articolo è sul mensile ‘Prima Comunicazione’ n. 425 – febbraio 2012

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale