Cinema, Editoria

02 marzo 2012 | 15:01

Cinema/ Estremisti hindu assaltano set nuovo film su Bin Laden

Contro uso di location indiane per ritrarre Pakistan
Roma, 2 mar. (TMNews) – Estremisti hindu hanno assaltato il set del film sull’uccisione di Bin Laden ambientato in India, per protestare contro l’uso di location indiane per ritrarre il Pakistan da parte della regista Premio Oscar Kathryn Bigelow e la sua troupe.
Attivisti del partito ultranazionalista hindu Vishwa Hindu Parishad (VHP) hanno invaso il set a Chandigarh, “the city beautiful” nel nord dell’India, dove la Bigelow sta girando da quattro giorni. “Hanno rimosso dei cartelli in lingua urdu (lingua ufficiale del Pakistan, ndr) e spintonato e insultato i cameramen”, ha spiegato un agente di polizia a France Presse.
Bigelow, che ha vinto il Premio Oscar per il film “The Hurt Locker” (2009), su degli sminatori in missione in Iraq, lavora su un soggetto che ripercorre la cattura e l’eliminazione da parte delle forze speciali americane del numero uno di Al Qaida, ucciso a inizio maggio 2011 in un raid nella sua residenza ad Abbottabad, in Pakistan. La pellicola, dal titolo provvisorio “Zero Dark Thirty”, è attesa nelle sale a ottobre, poco prima delle presidenziali del 6 nove