Libia/ Sospettati di spionaggio 2 giornalisti gb sotto custodia

Lavorano entrambi per l’iraniana Press tv
Roma, 5 mar. (TMNews) – Sono sospettati di spionaggio i due giornalisti britannici arrestati il mese scorso in Libia da un gruppo di miliziani di Misurata. “Riguardo ai due detenuti britannici, sono entrati in Libia illegalmente”, ha detto alla stampa il comandante della milizia, Faraj Swehli, annunciando l’avvio di un’indagine. Gareth Montgomery-Johnson e Nicholas Davies, entrambi giornalisti dell’emittente iraniana Press tv, sono stati arrestati il 21 febbraio a Tripoli, mentre stavano scattando delle fotografie, stando a quanto riferito da Amnesty International. L’organizzazione ne ha chiesto il rilascio e la consegna alle autorità  libiche, ma un membro del Consiglio nazionale di transizione (Cnt), Suleiman Fortia, ha dichiarato al quotidiano britannico Guardian che la milizia ha l’autorità  di tenere sotto custodia i due giornalisti, in quanto rappresenta la ‘Rivoluzione del 17 febbraio’: “Facciamo tutti parte del governo, le milizie e il governo sono uniti”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari