EDITORIA: SIDDI, ORA DEFINIZIONE RAPIDA CRITERI FINANZIAMENTO

(AGI) – Roma, 2 mar – “Il finanziamento parziale, ma sostenuto, dei fondi per l’editoria della carta stampata necessita ora di una puntuale svolta nella definizione rapida dei nuovi criteri di finanziamento affinche’ ciascun soggetto beneficiario possa fare i conti per tempo”. A sostenerlo e’ il segretario della Federazione nazionale della stampa (Fnsi) , Franco Siddi, a margine del dibattito “il calcio e’ pulito. Scommettiamo?”, organizzato dall’Unione Stampa Sportiva Italiana (Ussi) a Bari.
“Non possiamo trovarci, come e’ successo nel 2011 – ha sottolineato Siddi – con aziende che sospendono l’attivita’ perche’ non sanno fino a qual punto potranno godere ancora dell’aiuto pubblico trattandosi di testate non commerciali”. Secondo il segretario Fnsi, “occorre che i fondi pubblici vadano a giornali veri, con giornalisti veri, con un minimo di rapporto con il pubblico, e che giornali di idee talmente forti e rappresentative devono essere presenti nel futuro del Paese. Questa – ha detto – non e’ un’operazione commerciale, significa aver a cuore il pluralismo e il lavoro professionale: i finanziamenti vanno dati in questa chiave”.(AGI)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari