New media

05 marzo 2012 | 10:58

Privacy/ Non solo Apple: anche Android ‘ruba’ le foto

Ai software basta avere accesso a internet per copiare immagini
New York, 2 mar. (TMNews) – Le nostre foto non solo sono in pericolo sui dispositivi Apple, ma anche sul sistema operativo Android di Google. A riportare la notizia è ancora una volta il ‘New York Times’, che due giorni fa aveva rivelato che le applicazioni per iPhone, iPad e iPod non solo sono in grado di copiare la rubrica telefonica, ma anche l’intero archivio delle foto. Ma, stando a quanto è riportato, Google farebbe molto di più: per accedere a tutte le fotografie non serve un permesso, perché basta che una ‘app’ abbia accesso a internet. E al momento non si sa quante e quali applicazioni lo facciano. “Possiamo confermare che non c’è nessun permesso speciale richiesto per una app per copiare le varie immagini” ha detto Kevin Mahaffey, direttore tecnologico della compagnia Lookout. E stando a Ralph Gootee – direttore tecnologico della compagnia di software Loupe – che ha provato il sistema attuale di gestione foto, è molto semplice potere accedere alla libreria fotografica del dispositivo senza che l’utente se ne accorga. Sembra però che il problema sia una conseguenza imprevista del sistema di progettazione e non di un difetto di sicurezza: “All’inizio abbiamo progettato il sistema affinchè le immagini fossero trasferibili facilmente dal telefono per essere poi messe sul computer” ha detto il portavoce del”azienda di Mountain View, precisando che “visto che con il tempo i tablet e gli smartphone si sono evoluti, stiamo pensando di aggiungere un permesso da accordare alle applicazioni per accedere all’archivio delle immagini”.