FRANCIA: GIU’ NEI SONDAGGI, SARKOZY LANCIA OFFENSIVA MEDIATICA

(AGI/AFP) – Parigi, 5 mar. – Sara’ una settimana all’insegna del rilancio mediatico quella di Nicolas Sarkozy, che continua a perdere terreno nei confronti dell’avversario della gauche, Francois Holland, in vista delle elezioni presidenziali. Il presidente francese ha programmato una serie di interviste e apparizioni televisive per cercare di dare la scossa in un momento cruciale in cui – avvertono gli strateghi – l’elettorato comincia a cristallizzare le proprie opinioni. Secondo un sondaggio Lh2-Yahoo!, diffuso domenica, l’ex segretario socialista continua ad essere il grande favorito (seppur con un lieve calo) e al primo turno vincerebbe con il 30,5 per cento. Il titolare dell’Eliseo e’ invece calato di tre punti in due settimane e si fermerebbe ad uno scarno 23 per cento. Ancora piu’ netto il distacco in un eventuale ballottaggio fra i due: Hollande straccerebbe Sarkozy con un 58% contro il 42%. Cosi’ il titolare dell’Eliseo si e’ convinto che quella che si apre oggi sara’ una settimana davvero decisiva in vista del primo turno del 22 aprile e ha programmato di passare al contrattacco. Si partira’ martedi’ sera su France 2 dove Sarkozy fara’ la sua apparizione per parlare di immigrazione e sicurezza: due cavalli di battaglia classici dell’estrema destra di Marine Le Pen, nel cui elettorato il presidente cerca da tempo di recuperare voti. Giovedi’ il titolare dell’Eliseo interverra’ alla trasmissione di Jean-Jacques Bourdin su Rmc; lunedi’ prossimo, infine, fara’ un’apparizione su Tf1. Fitta anche l’agenza dei comizi, con un grande evento domenica prossima alla periferia nordorientale di Parigi, in una zona dove vivono molti immigrati. L’obiettivo e’ riconquistare quella classe lavoratrice che gli diede la volata nel 2008 e, soprattutto, profilarsi un’immagine agli antipodi rispetto a quella dell’esponente della gauche, che sembra aver tratto nuova linfa dalla proposta di tassare al 75 per cento i milionari. Creare “uno scontro tra due visioni della societa’”: e’ questa la strategia dei guru della comunicazione di Sarkozy, come ha spiegato uno stratega al Figaro. “Se l’elezione diventa un referendum Sarkozy perde. Se si trasforma in un duello, Sarkozy vince”. (AGI)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi