Cinema

05 marzo 2012 | 17:59

FESTIVAL ROMA: ZINGARETTI,RESTIAMO SOLO PER RESPONSABILITA’

VICENDA INIZIATA MALE E FINITA PEGGIO, PER QUESTO VOTATO NO

(ANSA) – ROMA, 5 MAR – “Ora noi per senso di responsabilità  non usciamo dal Festival, pur non condividendo nulla né nelle scelte di merito né in quelle di metodo, ma rispetto alla proposta di Ferrari abbiamo espresso voto negativo”. Lo ha detto il presidente della Provincia di Roma Nicola Zingaretti al termine dell’assemblea dei soci di Cinema per Roma che ha nominato nuovo presidente Paolo Ferrari. “Nulla di personale rispetto al dott. Ferrari – ha voluto sottolineare – ma ci sembra coerente esprimere un giudizio che continua a essere negativo sul progetto culturale di cui egli è portatore”. Zingaretti ha ripercorso dal suo punto di vista la vicenda del Festival: “A gennaio – ha ricordato – si era riunita l’assemblea dei soci, e c’eravamo lasciati con l’invito al Cda di definire la nuova governance, e con l’impegno di tutti a riconoscere la piena autonomia del Cda. Dopo quella riunione però si è lavorato contro l’orientamento che era maggioritario nel Cda, fino a provocare le dimissioni di Rondi, e quindi con una dialettica interna che ha visto il presidente Rondi e i consiglieri Ghini e Mondello a esprimere delle opinioni in maniera molto chiara. Dopo le dimissioni del presidente possiamo dire che una vicenda cominciata male è finita peggio. E’ cominciata con la proposta di un direttore che divideva, si sono provocate le dimissioni del presidente e ci sono state anche delle performance del dott. Muller quanto meno discutibili. Ora il Cda si riunirà  e farà  le sue scelte che noi valuteremo con molta attenzione”. A chi gli chiedeva dunque se anche in Cda sarà  confermato il voto negativo della Provincia contro il probabile prossimo direttore artistico, Zingaretti ha risposto: “Il nostro giudizio su Muller lo abbiamo espresso diverse volte e con molta chiarezza”.(ANSA).