RUANDA, ARRIVA LA PRIMA TV PRIVATA DEL DOPO GENOCIDIO

(AGIAFRO) – Kigali, 6 mar. – Per la prima volta dal 1994 le autorita’ ruandesi hanno autorizzato il lancio di una televisione privata. Si chiamera’ Tele 10. “Il lancio ufficiale e’ previsto a luglio”, ha dichiarato il proprietario dell’emittente Eugene Nyagahene, con l’ambizione di “dare la parola a tutti i ruandesi. Offriremo ai telespettatori un nuovo modo di raccontare la realta’ del paese, una realta’ diversa da quella presentata dalla radio-televisione nazionale che illustra soprattutto la visione del governo”. Tele 10 trasmettera’ 24 ore su 24 nelle tre lingue ufficiali del Ruanda: il kinyarwanda, l’inglese e il francese. Nyagahane, gia’ proprietario della radio privata Radio 10, assicura di voler dare spazio “alla societa’ civile e agli imprenditori”, sottolineando che da Tele 10 saranno esclusi i dibattiti politici, “almeno nella fase iniziale”. Questa scelta non e’ casuale. In passato, il Ruanda ha avuto un’esperienza drammatica con i media privati: la Radio televisione delle Mille Colline lanciata nel 1993 divento’ tristemente nota per aver diffuso sulle sue onde gli appelli rivolti alla maggioranza ruandese hutu per sterminare la minoranza tusti. Nel 1994, il genocidio ruandese fece 800mila vittime tra i tutsi. (AGIAFRO)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi