Editoria

07 marzo 2012 | 10:38

RCS: DOMANI TERMINE SU FLAMMARION, PIU’ DI 4 LE OFFERTE

A CDA DEL 16 PROBABILE UN PASSAGGIO, NON UNA DECISIONE

(ANSA) – MILANO, 6 MAR – Fila di pretendenti per i libri francesi di Flammarion, la controllata di Rcs MediaGroup. Entro domani dovranno arrivare le offerte a Mediobanca, advisor del gruppo editoriale. Secondo quanto si apprende da fonti vicine al dossier, però, il numero degli interessati alla società  che hanno bussato a Piazzetta Cuccia dovrebbe esser già  ora superiore ai quattro nomi su cui sono circolate indiscrezioni negli ultimi giorni. Sulla possibile cessione da parte di Rcs verrà  comunque seguito un percorso per gradi, con un processo inizialmente allargato, da restringere in un secondo momento. Il Cda Rcs del 16 marzo sui risultati di bilancio potrebbe, secondo le attese, esaminare lo stato di avanzamento del dossier o comunque prender atto delle proposte arrivate, ma difficilmente sarà  decisivo, tant’é che il tema non risulta all’ordine del giorno. Tra gli interessati a Flammarion risulta confermata allo stato la presenza dei quattro nomi circolati a più riprese: Gallimard, Editis (gruppo Planeta), La Martinier e Media Participations. Pochi giorni fa le Monde parlava invece di sette pretendenti in pista (ma citava anche Mondadori, che già  da tempo risulta in realtà  non avere il dossier allo studio). A diverse settimane dall’apertura del dossier, comunque, sulla carta il candidato più motivato resta sempre Gallimard: non solo alla luce della complementarietà  tra i due gruppi, ma anche per i rapporti tra Antoine Gallimard e Teresa Cremisi, manager oggi a capo di Flammarion e vice presidente di Rcs Libri, in precedenza alla guida di Gallimard tra il 1989 e il 2005. (ANSA).