Semplificazioni: Saglia, nuova spinta in tlc fisse

ROMA (MF-DJ)–“Abbiamo riaperto i termini della concorrenza nel mercato delle telecomunicazioni fisse. Questo portera’ vantaggi per la pubblica amministrazione, per i cittadini e per le imprese”. E’ quanto dichiarano i deputati del Pdl Paolo Romani e Stefano Saglia, in merito a un emendamento al dl semplificazioni che consentira’ la fornitura dei servizi di accesso all’ingrosso di rete fissa in maniera disaggregata.
“Infatti -continuano i deputati- sara’ meno gravoso per i concorrenti l’accesso all’ultimo miglio della rete fissa. Liberalizzare la concorrenza spingera’ anche l’operatore ex monopolista a privilegiare gli investimenti in fibra ottica con grossi vantaggi sia dal punto di vista tecnologico che per gli utenti finali”.
Tra gli altri emendamenti presentati dal gruppo Pdl i deputati ricordano “l’introduzione dell’obbligo per la pubblica amministrazione di agevolare i pagamenti on line, l’obbligo per tutte le Spa di avere sempre un collegio sindacale e il divieto di introdurre attraverso il recepimento delle direttive Ue ulteriori oneri amministrativi a carico di cittadini e imprese Ue”. Sul piano energetico viene introdotta una maggiore facilita’ di trattenere i rifiuti (tra cui alcuni rottami) e quelli da imballaggio nel proprio paese. Per Romani e Saglia “questo accorgimento comporta un abbassamento del fabbisogno di import e una riduzione del rischio di importare lavorati secondo standard ambientali poco rigorosi”. Infine i deputati sottolineano che per quanto riguarda l’istruzione si promuovono misure di apprendistato negli istituti tecnico professionale “in modo da facilitare l’ingresso dei giovani nel mondo del lavoro”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci