TLC

07 marzo 2012 | 11:44

Semplificazioni: Saglia, nuova spinta in tlc fisse

ROMA (MF-DJ)–”Abbiamo riaperto i termini della concorrenza nel mercato delle telecomunicazioni fisse. Questo portera’ vantaggi per la pubblica amministrazione, per i cittadini e per le imprese”. E’ quanto dichiarano i deputati del Pdl Paolo Romani e Stefano Saglia, in merito a un emendamento al dl semplificazioni che consentira’ la fornitura dei servizi di accesso all’ingrosso di rete fissa in maniera disaggregata.
“Infatti -continuano i deputati- sara’ meno gravoso per i concorrenti l’accesso all’ultimo miglio della rete fissa. Liberalizzare la concorrenza spingera’ anche l’operatore ex monopolista a privilegiare gli investimenti in fibra ottica con grossi vantaggi sia dal punto di vista tecnologico che per gli utenti finali”.
Tra gli altri emendamenti presentati dal gruppo Pdl i deputati ricordano “l’introduzione dell’obbligo per la pubblica amministrazione di agevolare i pagamenti on line, l’obbligo per tutte le Spa di avere sempre un collegio sindacale e il divieto di introdurre attraverso il recepimento delle direttive Ue ulteriori oneri amministrativi a carico di cittadini e imprese Ue”. Sul piano energetico viene introdotta una maggiore facilita’ di trattenere i rifiuti (tra cui alcuni rottami) e quelli da imballaggio nel proprio paese. Per Romani e Saglia “questo accorgimento comporta un abbassamento del fabbisogno di import e una riduzione del rischio di importare lavorati secondo standard ambientali poco rigorosi”. Infine i deputati sottolineano che per quanto riguarda l’istruzione si promuovono misure di apprendistato negli istituti tecnico professionale “in modo da facilitare l’ingresso dei giovani nel mondo del lavoro”.