Usa/ Fbi: terrorismo potrebbe utilizzare cyberattacchi

Mueller: rischio da non sottovalutare
Washington, 7 mar. (TMNews) – Internet è la nuova frontiera del terrorismo globale, e dei cyberattacchi contro gli Stati Uniti sono una minaccia da non sottovalutare: lo ha affermato il direttore dell’Fbi, Robert Mueller, in un’audizione alla Commissione Finanze della Camera dei Rappresentanti statunitense.
“Fino ad oggi i terroristi non hanno utilizzato internet per lanciare un attacco informatico su grande scala, ma non possiamo sottovalutare il rischio”, ha spiegato Mueller presentando il budget del Buerau del 2013 e sottolineando la necessità  di “adattarsi ed evolvere con nuove strategie per contrastare queste minacce”.
Mueller ha ricordato come diverse organizzazioni affiliate ad Al Qaida utilizzino internet e i social network per diffondere i propri messaggi o per reclutare militanti, rivelando come il numero di indagini aperte per hackeraggio sia aumentato dell’84%.
(fonte Afp)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Le dirette video di Facebook disponibili a tutti gli utenti. In Italia le stanno già sperimentando

Per cercare di superare la crisi l’ad di Twitter licenzia quattro dirigenti