AGENZIA ASSICURA PER 300MILA EURO CERVELLO DEL DIRETTORE CREATIVO

(AGI) – Roma, 8 mar. – Una polizza da 300mila euro sul cervello del suo direttore creativo. E’ l’iniziativa-provocazione con cui un’agenzia romana, The Unknown Creation’, intende farsi portavoce di un malessere che da tempo serpeggia nel mondo della comunicazione: malessere originato dalla consapevolezza che, in Italia, quella dei creativi non viene considerata una professione vera e propria. Quasi che “dare vita ad una campagna pubblicitaria sia un gioco da ragazzi, o addirittura, come se chiunque possa essere in grado di lavorarci con successo, senza particolari competenze”. “Si fa un gran parlare di fuga dei cervelli, mercificazione delle idee e creativita’ italiana in crisi, ideologica ed economica – spiega Marco De Dominicis, managing director di The Unknown Creation – Ma per fare in modo che il valore delle idee venga effettivamente riconosciuto e’ importante che le agenzie per prime valorizzino il talento di chi le ha generate. Se la creativita’ e’ il nostro pane quotidiano, i cervelli dei nostri creativi sono il nostro bene piu’ prezioso.” Cosi’, mentre star dello spettacolo o top-player di varie discipline sportive fanno la fila per assicurare per cifre a molti zeri seni, glutei, gambe e sorrisi, The Unknown Creation ha pensato di scendere in campo a sostegno della creativita’ stipulando con Zurich una polizza sul bene sicuramente piu’ indispensabile del suo direttore creativo: il cervello, appunto. (AGI)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi