FREQUENZE TV: GIULIETTI, MONTI FACCIA SEMPLICEMENTE SE STESSO

(AGI) – Roma, 8 mar. – “Tutti vogliono suggerire qualcosa a Monti, vorrei che facesse semplicemente se stesso”. Lo sottolinea Giuseppe Giulietti (Articolo 21) a proposito delle frequenze tv. “Quello che e’ successo ieri – aggiunge Giulietti a proposito del mancato vertice con Monti per la decisione di Angelino Alfano, segretario del Pdl, di non parteciparvi – non e’ un incidente di percorso. Il conflitto di interessi e’ stato per Berlusconi la sua forza e ora rischia di essere la sua debolezza. La priorita’ e’ impedire la regolare asta delle frequenze e arrivare ad avere un presidente dell’autorita’ che sia garante della conservazione. Questo – sottolinea ancora – vale anche per la Rai destinata ad una progressiva decadenza”. Monti “ha una scelta davanti – prosegue – o lasciare le cose cosi’ come stanno tradendo la sua biografia” o riportare l’Italia ad essere “un normale paese europeo”. Infine, conclude, “se ci dovesse essere un cognome per il presidente della autorita’ questo cognome vorrei che fosse concorrenza”. (AGI)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi