Mediaset/ Sindacati: Si attrezzi per superare crisi, no tagli

“Dichiarazioni Confalonieri hanno destato preoccupazione”
Roma, 9 mar. (TMNews) – “Le dichiarazioni rilasciate ieri dal presidente di Mediaset, Fedele Confalonieri, hanno destato sorpresa e preoccupazione tra i lavoratori del gruppo dopo le rassicurazioni nell`incontro con i sindacati”. Lo annuncia un comunicato unitario delle segreterie nazionali Slc-Cgil, Fistel-Cisl, Uilcom-Uil.
“Il mondo della televisione sta cambiando in uno scenario di grandi difficoltà  per l’intero settore – prosegue la nota – a cominciare dalla contrazione della pubblicità , dalla differenziazione dell`utilizzo da parte degli utenti alla assoluta necessità  di investimenti pur a fronte di minori ricavi.
Questo contesto non esenta Mediaset dall`attrezzarsi per superare la crisi e la trasformazione in atto. La necessità  di intervenire sui costi aziendali, recuperando almeno recuperare almeno 250 milioni di euro a regime nel triennio 2012/2014, dovrà  però interessare l`azienda nel suo complesso e non solamente il lavoro dipendente, senza pregiudicare la qualità  dell’offerta televisiva e senza intaccare i livelli occupazionali. Nello stesso incontro, abbiamo ribadito di essere convinti che, nel settore televisivo, il gruppo Mediaset è uno dei pochi operatori che abbia in sé le capacità  professionali, tecniche, tecnologiche e manageriali per superare questo difficile momento senza depauperare l’occupazione”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari